Arrampicata libera

Galleria fotografica

Negli ultimi anni a Rovigno, come nel resto del mondo, il freeclimbing o la libera scalata, e uno sport che sta diventando sempre più popolare. Anche se la maggior parte delle persone lo ritiene ancora uno sport estremo, e ormai ben conosciuto che lo stanno praticando sia i giovani che quelli più anziani, sia le donne che gli uomini e che con una guida e un maestro esperti, i rischi sono ridotti al minimo. Inoltre si tratta di un attività che richiede un costante mantenimento della forma fisica e una buona condizione di salute, e mette l`uomo in contatto diretto con la bellezza e i benefici della natura.

Nelle vicinanze di Rovigno è possibile praticare l'arrampicata libera nei seguenti punti:

Parco forestale Punta Corrente – questo luogo è il più interessante e frequentato. La roccia verticale si trova ad una ventina di metri dal livello del mare e guarda verso ovest da dove al tramonto si gode una stupenda vista che abbraccia il mare e le isole rovignesi. I  percorsi tracciati  sono piuttoso semplici e permettono anche ai neofiti e alle famiglie di allenarsi all'aria aperta.

Duecastelli – il luogo di scalata vicino alle rovine di Duecastelli, città medievale da tempo abbandonata, si trova a pochi chilometri dalla Draga di Leme. Per arrivarvi da Rovigno e raggiungere la base della scalata ci vogliano circa 15 minuti in macchina per poi lasciare l'automobile al parcheggio e procedere a piedi facendo una breve passeggiata. Nelle giornate estive si raccomanda di portare con sà acqua o bibite rinfrescanti.

La Draga di Leme – la roccia si trova vicino alla strada che porta verso Parenzo all'entrata nella Draga di Leme. La parete di scalata è esposta a sud, e nei mesi estivi si consiglia di fare le arrampicate dopo le ore 17 evitando le ore più calde, quando la parete si trova all’ombra. Anche se il punto di arrampicata si trova sulla strada, essendo una strada secondaria il traffico è normalmente scarso all'infuori della stagione estiva.  

Climbing map 

Outdoor IT