Rovigno in autunno

Galleria fotografica

Le piacevoli temperature autunnali sono quello che ci vuole per una vacanza attiva, per fare giri in bicicletta percorrendo i sentieri ciclabili, per passeggiate in natura e arrampicate. Il parco boschivo di Punta Corrente, vicinissimo al centro cittadino, è il luogo ideale per chi ama le vacanze attive. Per gli ospiti e i visitatori di Rovigno vengono organizzati interessanti giri in bicicletta, il Weekend Bike & Gourmet Tour, visite ai siti archeologici su due ruote… Le attraenti strutture sportive ubicate in città (campi di calcio, pallacanestro e pallamano, campi da tennis all'aperto e al chiuso...) fanno di Rovigno la destinazione ideale per gli allenamenti di tutti coloro che amano la ricreazione, ma non di meno per i ritiri sportivi di affermati professionisti.

Nell'edizione autunnale di Sui sentieri delle delizie rovignesi i ristoranti rovignesi offrono a prezzi promozionali specialità a base di carne e pesce mentre all’Istria Gourmet Festival, accanto alle eccellenti conferenze tematiche e allo show cooking diretti da rinomati chef “stellati” Michelin, gli appassionati dell'ottima cucina possono assaggiare autentiche prelibatezze.
L'autunno è la stagione in cui i vigneti sono ricchi d'uva e chi è interessato può affiancare i viticoltori nella vendemmia, nella produzione e nella degustazione del vino. Durante i numerosi appuntamenti in occasione di Sant’Eufemia, protettrice di Rovigno e della Giornata della Città, si celebra il vino ponendo l'accento sulle varietà autoctone (Festival rovignese del vino), s'inscena la pigiatura dell'uva, ecc. Anche le olive e l'olio di oliva sono frutti dell'autunno e pertanto non va persa l'occasione di fare una visita ai produttori locali per degustare l'olio d’oliva prodotto da varietà autoctone quali la rossignola e la busa.

Sono particolarmente interessanti le escursioni nelle piccole località, nei borghi medievali dell'Istria centrale, all'anfiteatro di Pola, alla Basilica Eufrasiana di Parenzo, alla Grotta di Baredine… Vengono pure organizzate diverse gite in barca nell'arcipelago rovignese, al Canale di Leme, riserva marina protetta e al Parco nazionale delle isole Brioni.

Le strutture ricettive di altissima qualità hanno al loro interno sale polivalenti per riunioni e conferenze e contribuiscono a fare di Rovigno la destinazione ideale per gli incontri di lavoro e i congressi. L'autunno è il periodo in cui hanno luogo molteplici incontri e manifestazioni quali il Weekend Media Festival, uno dei maggiori eventi della regione che attira più di quattromila professionisti mediatici, esperti PR e della comunicazione.

I centri wellness arredati in stile mediterraneo e curati in ogni minimo dettaglio sono moderni spazi ideali per il relax e per vari trattamenti di bellezza, a prescindere dalla stagione, anche se durante i mesi autunnali donano sensazioni particolari. Per i trattamenti benessere vengono usate piante officinali ed essenze corroboranti tipiche del Mediterraneo.

Una passeggiata lungo le vie del nucleo storico rovignese è un'autentica esperienza artistica. I monumenti storico-culturali, la chiesa di Sant’Eufemia, il Museo civico, le gallerie e gli atelier artistici, le loro opere e i souvenir sono un'autentica attrazione per i passanti e i visitatori. Si vive un'esperienza particolare visitando l'ecomuseo Casa della batana, dedicato all’omonima barca di legno dal fondo piatto, che grazie al contributo alla salvaguardia della tradizione è stata introdotta nel registro delle migliori prassi dell’UNESCO per la conservazione del patrimonio culturale immateriale del mondo. Dedicarsi alla scoperta della ricchissima storia rovignese e visitare il nucleo storico e i suoi monumenti storico-culturali sono alcune delle attività obbligatorie per chi visita Rovigno. Non va tralasciata assolutamente una visita ai siti archeologici di Moncodogno e Monsego, e nemmeno alla Riserva ornitologica di Palù, tutti lungo il perimetro esterno della città.